SISROMA

SIS ROMA BEFFATA IN CASA 8-9 DAL RAPALLO: CHIUDE AL QUARTO POSTO, SABATO AL VIA I PLAY OFF CONTRO CATANIA

La SIS Roma, nell’ultima partita della regular season del campionato di serie A1 femminile di pallanuoto, si è fatta sorprendere (8-9) da un Rapallo concentratissimo che agguanta in extremis la qualificazione ai play off, chiudendo a quota 39, a pari punti in classifica con la stessa SIS Roma e Trieste, ma raggiungendo il terzo posto per effetto delle vittorie negli scontri diretti.

La SIS è stata costretta a cedere il passo e ad accontentarsi della quarta posizione che le dà, comunque, l’accesso ai play off.

Il Rapallo affronterà il Plebiscito Padova, secondo in classifica, e le romane invece affronteranno l’Orizzonte Catania.

Semi finali, dunque, tutte da scrivere con la SIS chiamata ad affrontare le siciliane, Campionesse italiane in carica, che avranno il vantaggio di giocare un eventuale bella dinanzi al proprio pubblico.

“Il Rapallo ha meritato di vincere – esordisce il coach Marco Capanna – le liguri hanno voluto e cercato con maggiore convinzione la vittoria. Avevo avvertito le ragazze che questa sarebbe stata come giocare la prima partita dei play off: il Rapallo è venuto ad esprimere il suo massimo e la SIS è stata lontana dal suo abituale standard di questa seconda parte di stagione che ci ha fatto agguantare i play off. Secondo me serviva un ‘bagno d’umiltà’ che è arrivato nell’ultima giornata della regular season: l’unica nota positiva della partita è proprio questa, aver fatto acquisire alle ragazze le difficoltà che dovremo affrontare in questa fase. Padova o Catania, di fatto, è lo stesso: sono due squadre forti e che vanno affrontate seriamente se vuoi arrivare in fondo. La SIS non parte battuta e se la giocherà, come è stata in grado di fare anche in Coppa Italia: siamo un’ottima squadra ma dobbiamo giocare sempre da squadra”.

Una partita in salita che la SIS ha iniziato con il piede sbagliato tanto che le liguri dopo 3’30” conducevano per due a zero ma la SIS ha reagito d’istinto iniziando a giocare e, con due conclusioni vincenti della sua capitana Domitilla Picozzi, ha acciuffato il pari.

Nel secondo tempo la SIS ha allungato il passo con una doppietta di Cocchiere, la seconda marcatura a 6” dalla sirena e la terza rete di Domitilla Picozzi, chiudendo la seconda frazione sul 5-3.

La gara sembrava incanalarsi a vantaggio della SIS, ma all’inizio del terzo tempo accadeva quello che non t’aspetti, il Rapallo nel giro di pochi minuti infila un perentorio 4-0 che ribalta il risultato. La SIS sembra stordita ma in chiusura di tempo reagisce con Galardi ed ancora Picozzi (autrice di un poker), fissando il risultato sul 7-7.

Nella quarta frazione andava ancora in vantaggio dando l’impressione di poter vincere la partita (Ranalli dopo 26” con un diagonale fortissimo), invece la macchina da goal di Marco Capanna si inceppava ed era, a sorpresa, il Rapallo ad approfittarne e ad aggiudicarsi l’incontro con due azioni di rimessa.

TABELLINO

SIS ROMA – RAPALLO PN

8-9

(2-2; 3-1; 2-4; 1-2)

SIS ROMA: C. Banchelli, M. Misiti, G. Galardi 1, A. Gual Rovirosa, C. Ranalli 1, L. Papi, D. Picozzi 4, L. Di Claudio, C. Nardini, S. Centanni, A. Cocchiere 2, S. Carosi, O. Sesena, A. Aprea. All. Capanna

RAPALLO PN: S. Caso, N. Zanetta 3, U. Gitto, A. Milicevic, C. Marcialis 3, L. Vanelo, G. Gnetti, B. Cabona 1, P. Kudella 1, D. Vomastkova 1, R. Bianconi, G. Lombella, L. Bianco, C. Grasso. All. Antonucci

Arbitri: Nicolosi e Zedda

Superiorità numeriche: SIS Roma 2/8 e Rapallo Pallanuoto 3/9.

Note: Uscita per limite di falli Bianconi (Rapallo) nel quarto tempo. Spettatori: 200 circa.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *