SISROMA

PALLANUOTO FEMMINILE SERIE A1: CATERINA BANCHELLI E’ IL NUOVO PORTIERE DELLA SIS ROMA!

 

La SIS Roma ha messo a segno il primo “colpo” sul mercato per rinforzare la squadra in vista della prossima stagione di serie A1 della pallanuoto femminile.  La politica della società è quella di inserire elementi giovani in grado di migliorare e far crescere il team. Novità, dunque, tra i pali della SIS: il nuovo portiere della formazione romana sarà Caterina Banchelli, ex-portiere della Rari Nantes Florentia e stabilmente nel giro della nazionale, un acquisto che prosegue espressamente il piano della SIS di puntare sui giovani (Caterina Banchelli ha 23 anni) e guarda al futuro.

 

Caterina sostituirà Emalia Mist Eichelberger che rientrerà negli Stati Uniti dopo l’esperienza di due anni con la SIS. Marco Capanna, Coach della SIS Roma: “La scelta di un portiere italiano, già pronto per il Campionato e le Coppe, con una grande prospettiva di miglioramento come l’azzurra Caterina Banchelli rappresenta nuovo stimolo e slancio per la prossima stagione. E’ sicuramente un acquisto di valore. Voglio però ringraziare anche un atleta ed una persona dello spessore di Emalia con la quale, in grande sintonia, abbiamo trascorso due anni importanti”.

 

Caterina Banchelli, fiorentina purosangue ha scelto Roma e la sponda della SIS per fare il salto di qualità: “E’ la prima volta che vado via da casa. Sarà un’esperienza tutta da scoprire e da vivere. Sono felice della scelta, gran parte delle ragazze che compongono la rosa della prima squadra le conosco già, mi sono allenata assieme a loro in nazionale e ne conosco il valore. E’ un contesto tutto nuovo e molto stimolante, quest’anno con la mia nuova squadra avrò l’opportunità di giocare la LEN Champions League e di fare preziosa esperienza”.

 

Caterina, 23 anni, è già uno dei pilastri del sette rosa, ha iniziato a giocare a pallanuoto ad undici anni, dopo il nuoto era molto attirata dall’atletica, ma ha seguito i consigli del fratello, giocatore di pallanuoto del settore maschile della Florentia e dopo la “prova” non ha più smesso.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *