SISROMA

OSTIA, SIS ROMA CHIUDE IN BELLEZZA: 14-10 AL VERONA

Nel recupero della terza giornata del girone di ritorno della regular season del campionato di serie A1 femminile, la SIS Roma si è imposta per 14-10 sul Vetrocar Verona, una squadra tosta, che ha ribattuto colpo su colpo, prima di cedere alla superiorità tecnica del team romano.

Il bandolo del gioco è stato sempre saldamente in mano alle padrone di casa che hanno impiegato appena 1’44” secondi per indirizzare la partita dal verso voluto, grazie a due splendide esecuzioni di Chiara Tabani.

Le venete subivano il doppio colpo, ma invece di andare ko e smarrirsi, si ricompattavano e dopo una splendida parata della Eichelberger, nel prosieguo dell’azione accorciavano le distanze con Keimpf.

Da quel momento in poi il vantaggio della SIS Roma non è mai sceso al di sotto delle 2-3 reti, un vantaggio che ha consentito al team romano di portare a casa senza patemi la vittoria.

 

Al di là della vittoria, che comunque in questa fase della stagione era importante, la SIS pur non facendo vedere grandi cose è stata padrona assoluta della situazione, alternando sprazzi di gioco bellissimo e pause improvvise, il coach Marco Capanna si dice, comunque, soddisfatto di quanto fatto vedere in acqua. “Sono soddisfatto e mi è piaciuto molto l’atteggiamento, la produzione e la ricerca dell’intensità del gioco, nonostante il lavoro pesante di questi ultimi due giorni in acqua potesse inficiare il rendimento generale.

 

A volte, si può perdere equilibrio e lucidità per questo motivo, resta da ottimizzare i vantaggi procurati dall’uomo in più e, nello stesso tempo, migliorare la fase difensiva con coperture adeguate, abbiamo fatto cose bellissime ma si sono visti anche errori di attenzione e misura in difesa. Ora pensiamo alla partita di domani con il Como (centro federale Freccia Rossa, via Quinqueremi, Ostia ore 14,00) per poi rivederci, tutti assieme, direttamente il prossimo 26 aprile con la squadra al completo, in pieno play off  portandoci dietro tutte le convinzioni necessarie a ben figurare nella parte magica e  più difficile della stagione”.

 

Primi due tempi con la SIS, dicevamo subito padrona del gioco, chiudendo i primi 16’ di gara sull’8-4, negli altri due tempi il Verona con orgoglio tirava su la testa, ma non andava mai oltre il pari (3-3 terzo tempo, 3-3 quarto tempo).

 

Tabani con un tripletta è stata la miglior realizzatrice delle romane, decidendo dall’inizio con due reti nel giro di un minuto l’andamento del match. Domani, ore 14,00 la SIS torna in acqua ad Ostia per l’ultima partita della regular season con il Como, poi la lunga sosta per gli impegni della nazionale e da fine aprile via ai play off.

 

 

 

SIS ROMA-VETROCAR CSS VERONA

14-10

(4-2; 4-2; 3-3; 3-3)

 

SIS ROMA: Eichelberger, Cocchiere 1, Galardi 2, Avegno 2, Giustini 1, Ranalli 2, Picozzi 1, Tabani 3, Nardini, Di Claudio 1, Storai 1, La Roche, Brandimarte. All. Capanna

 

VETROCAR CSS VERONA: L. Sparano, A. Esposito, E. Ivanova, N. Zanetta, P. Kempf 2, M. Marchetti, R. Bianconi 6, P. Di Maria, E. Altamura 1, V. Sbruzzi 1, G. Gabusi. All. Zizza

 

Arbitri: F. Gomez e M. Gomez

 

Superiorità numeriche: Roma 2/5 superiorità – 1/2 doppia superiorità – 1/1 rigore; Verona 2/2 rigori – 0/1 doppia superiorità – 4/9 superiorità

 

Note: Uscite per limite di falli Marchetti (V), Di Claudio e Picozzi (R) nel quarto tempo. Verona con 11 giocatrici a referto.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *