SISROMA

OSTIA, LA SIS ROMA AFFRONTA IL RAPALLO NELL’ULTIMA GARA DELLA REGULAR SEASON

Sabato 27 aprile, alle ore 15 presso il Centro Federale “Freccia Rossa” di Via delle Quinqueremi ad Ostia, la SIS Roma sfiderà il Rapallo nell’ultima partita della regular season del campionato di serie A1 di pallanuoto femminile, prima del via ufficiale ai play off in programma dalla prossima settimana.

La SIS Roma, di fatto, è già qualificata ai play off, occupando la terza piazza in classifica, per il Rapallo, invece, è una partita da “dentro o fuori”: in caso di sconfitta verrebbe sopravanzato dal Trieste, in caso di vittoria andrebbe agli spareggi come terza in classifica e la SIS “retrocederebbe” al quarto posto, comunque valido per accedere alle finali ma con l’obbligo di affrontare la capolista Orizzonte Catania.

E’ anche l’occasione per vedere all’opera le migliori marcatrici del torneo, la Bianconi, alfiere della squadra ligure, con 59 reti realizzate e Ranalli della SIS, seconda in graduatoria con 52 realizzazioni, una sfida nella sfida, dunque, uno spettacolo nello spettacolo di una partita comunque attesa e di altissimo livello tecnico.

Per il coach delle romane, Marco Capanna, il confronto con il Rapallo è una sorta di inizio dei play off: “Siamo in un buon momento – afferma – ed affrontiamo una squadra fortissima. Nel girone di ritorno abbiamo risalito la classifica ed abbiamo raggiunto in anticipo il nostro obiettivo, la qualificazione ai play off. Domani avremo difronte una squadra che si gioca il tutto per tutto e non sarà facile imporre il nostro gioco. E’ una buona squadra, l’abbiamo battuta nei quarti di Coppa Italia ma ha dimostrato di poter giocare alla pari. Dal canto nostro, come sempre, giocheremo per vincere e per chiudere con una bella vittoria dinanzi ai nostri tifosi la regular season, ai play off inizieremo a pensare da domenica, quando sapremo il nome delle nostre avversarie”.

Lo scorso febbraio alla ripresa del Campionato la SIS, che ha recuperato Domitilla Picozzi guarita dall’infortunio alla spalla subito in nazionale, si è fatta trovare pronta: tra campionato, Champions League e Coppa Italia ha subito due sole sconfitte, la prima a Catania e la seconda in Champions con il Sant’Andreu (con una sola rete di scarto dopo il pari imposto alle spagnole nel girone d’andata). Un segnale importante di una rosa che è maturata in fretta, facendo tesoro delle indicazioni di Capanna. Non è un caso, ad esempio, che nella classifica delle migliori realizzatrici del Campionato compaiano anche Anna Gual Rovirosa e Sara Centanni con 31 marcature e Cecilia Nardini, la mancina delle romane, con 26 goal.

“Chiara Ranalli sta facendo una grande stagione ed è migliorata anche nella fase difensiva. – afferma Marco Capanna – Questa squadra, però, ha dimostrato che non è dipendente da una sola giocatrice, ancorché bravissima, ma abbiamo dimostrato che ogni componente della rosa è fondamentale e possiamo andare a bersaglio in ogni momento e con tutte le nostre giocatrici.”

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *