SISROMA

CHAMPIONS LEAGUE, SCONFITTA DELLA SIS (10-15) NEL MATCH CON IL SABADELL!

Prima sconfitta stagionale della SIS Roma tra campionato, coppa Italia e Champion League. Le romane, infatti, sono state battute 15-10 dalle spagnole dell’Astralpool Sabadel nella partita di andata del quarti di finale di Champion.

 

In questo momento le spagnole sono considerate la squadra più forte d’Europa e l’hanno dimostrato nella piscina di Barcellona, aggiudicandosi il match con autorità. A far male c’è poi anche il passivo di cinque reti subito dalle romane, il prossimo 25 febbraio, nella piscina del Babel (Infernetto), le romane dovranno disputare la partita perfetta per ribaltare il risultato e passare il turno, vincendo il match con una differenza goal superiore a quella delle spagnole.

“Non è impossibile. – ricorda il coach Marco Capanna che ripercorre le fasi salienti della sfida – abbiamo patito il loro inizio, sono andate a più quattro e sembrava finita lì. Difficile reagire a questi livelli. Invece siamo riuscite a rientrare in partita due volte, rosicchiando il loro vantaggio e facendolo scendere a più uno nel secondo e terzo tempo (nel secondo 4-3 e 5-4) e nel terzo quarto (9-8). Poi abbiamo preso due gol che ci hanno tagliato le gambe. Di sicuro abbiamo sbagliato molto soprattutto nella fase difensiva e sbagliare contro queste squadre inevitabilmente la paghi. Il Sabadell è forse la squadra più forte d’Europa in questo momento ma non abbiamo perso le speranze. Quando siamo riusciti a prendere le misure ed a contenere il loro gioco abbiamo giocato alla pari, forse avremmo perso ugualmente, ma lo scarto finale ci penalizza troppo”.


La sconfitta non scoraggia la SIS Roma: Ho parlato con le ragazze, sono una grande squadra, ma ancora non siamo stati eliminati e sabato 25 febbraio, dinanzi al nostro pubblico, può succedere di tutto, l’importante è non commettere gli stessi errori e giocare con la consapevolezza che possiamo farcela. Sono una squadra che investe tanto ogni anno per essere top in campionato e in Europa, hanno trofei e esperienze superiori a noi di partite di questo livello/importanza e addirittura maggiori sia nel club che con le rispettive nazionali: confrontarci con loro ci fa crescere e da la misura di ciò che siamo e vogliamo diventare! La SIS è un progetto, una squadra in crescita, tassello dopo tassello e siamo orgogliosi di essere una realtà anche in Europa, queste sfide sono il segnale che stiamo lavorando bene e rappresentano un grande stimolo, per le ragazze e per la società. Tutta la pallanuoto romana dovrà esserci vicina nella partita di ritorno, la SIS rappresenta lo sport romano e questa con le spagnole è stata l’unica sconfitta di una stagione dalle grandi soddisfazioni in questa prima lunga parte. Ripeto non partiamo battute, sarà anche questione di episodi e di fortuna, ma la SIS ci ha abituato ai miracoli sportivi e può farcela anche stavolta”.

La squadra spagnola, è bene ricordarlo, può contare su 9 nazionali spagnole, tra cui la fuoriclasse Bea Ortiz, Elena Ruiz e il fortissimo duo di centroboa Maica Garcia–Leiton, le due straniere sono considerate tra le migliori 5 giocatrici al mondo: l’americana Maggie Steffens e l’olandese Van der Sloot. La SIS Roma non ha demeritato e sono andate a segno con Abby Andrews, che ha realizzato un poker e raggiungendo quota dieci centri contando le sei marcature con il Bogliasco, doppietta di Sofia Giustini (1 rigore), infine marcature singole di Galardi, Tabani, Nardini e Cocchiere.



TABELLINO


SABADELL – SIS ROMA

15-10

(4-1, 4-3, 3-4, 4-2)

Sabadell: Ester, M. Ortiz, Leiton, Van der Sloot 4, Serrano, Steffens, E. Ruiz 4 (1 rig.), M. Garcia 1, Forca 3, B. Ortiz 2 (1 rig.), Perez, I. Gonzalez 1, Carrasco. All. Palma


SIS Roma: Eichelberger, Papi, Galardi 1, Carosi, Giustini 2 (1 rig.), Ranalli, Picozzi, Tabani 1, Nardini 1, Di Claudio, A. Cocchiere 1, A. Andrews 4 (1 rig.), Galbani. All. Capanna

Arbitri: Blanchard (Fra) e Wengenroth (Sui)

Superiorità numeriche: Sabadell 7/10, SIS Roma 1/7.

 

Rigori: Sabadell 2/2, SIS Roma 2/2

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *